Il Forum

Nei giorni 15, 16 17 e 18 maggio 2008 si svolgerà a Padova il Forum della Ricerca e dell’Innovazione, evento internazionale con dibattiti, confronti e workshop creato con l’obiettivo di riaffermare il valore della ricerca scientifica e dei suoi legami con il mondo dell’impresa al fine di creare nuovo sviluppo e sostenere la competitività del sistema economico e sociale.

Scopo della manifestazione è quello di:
– riunire a Padova una comunità di innovatori facendo emergere le eccellenze locali e richiamando testimonianze ed esperienze da diverse parti d’Europa e del mondo.
– presentare storie di successo di ricerca, innovazione ed imprenditorialità per dare nuovi stimoli e motivazioni.
– sostenere e promuovere le policies e le iniziative pubbliche e private a sostegno della ricerca scientifica e della collaborazione tra università ed impresa a favore dell’innovazione.
Prato della Valle, Padova

Prestigiosi ospiti internazionali, accademici, imprenditori, manager giungeranno a Padova per un momento di riflessione e di confronto pubblico. I lavori del Forum saranno completamente gratuiti ed aperti al pubblico. La manifestazione sarà strutturata per coinvolgere non solo gli addetti ai lavori ma anche giovani, studenti, docenti e comuni cittadini.

9 responses

30 04 2008
M. Zordan

Il forum appare un’iniziativa interessante, pero’ a mio modo di vedere buona parte dei problemi che verranno affrontati in quella sede provvengono da molto piu’ lontano. In particolare, in Italia manca totalmente una cultura che valorizzi l’educazione (in tutti i sensi) e la conoscenza. Senza questa base, il cittadino comune non e’ in grado comprendere il ruolo che lo scienziato svolge nella societa’. Come conseguenza, il valore che puo’ avere l’investimento nella ricerca e nell’innovazione non puo’ essere apprezzato dai non addetti ai lavori. Tale mancanza ha contribuito a produrre una classe di piccoli industriali (soprattutto nel Nord-Est) in cui la coscienza di tale valore e’ fortemente carente. Dunque, e’ necessario valorizzare il ruolo della ricerca e dell’innovazione gia’ a livello della scuola, nonche’ attraverso i mezzi di informazione (giornali, radio, televisione). Cio’ non puo avvenire senza investimenti specifici nel sistema educativo di base. Una popolazione informata e sensibilizzata su questi temi potra’ cosi’ fornire una spinta naturale nella direzione voluta.

2 05 2008
E.Munaretto

L’iniziativa è interessante, ma a mio avviso poco pubblicizzata. Io vivo a Padova ma non ho visto, ad esempio, cartelloni che pubblicizzavano la cosa. Farsi conoscere in Internet è importante, ma il cittadino medio non sa nemmeno cosa sia. Bisognerebbe coinvolgere di più le persone attraverso altri canali. Comunque domani seglalerò la cosa sul sito dove scrivo di solito.

7 05 2009
giulia

Concordo sul fatto che l’iniziativa è molto interessante ma poco
pubblicizzata su giornali, riviste specializzate, siti web , e-mail …
soprattutto le aziende non ne sono a conoscenza,

l’anno scorso ho partecipato all’evento , e’ stato valido e di ottimo livello, ma con un pubblico prevelentemente accademico e di studenti , poche le aziende e i cittadini, e comuque poco pubblico, è un vero peccato …

gm

2 05 2008
Ivano Urban

Concordo pienamente sul fatto che “l’innovazione” in tutti gli ambiti e settori debba coinvolgere anche e soprattutto i comuni cittadini, quindi ben venga ogni canale di promozione in tal senso.

Vi faccio notare, però, che in questo forum non c’è interazzione nemmeno da parte degli addetti ai lavori, o comunque di gente coinvolta nei settori della ricerca, sebbene che la promozione in rete dell’evento e del forum sia stata fatta.

Mi spiace molto di questo fatto perchè un simile forum offre l’opportunità per un confronto su tematiche di estrema importanza per il nostro futuro: economico e culturale.

Ho la sensazione che siano in troppi a essere rimasti all’era di Marcokako…

17 05 2008
E.Munaretto

Cosa cuol dire “…l’era di Marcokako…”?

20 08 2008
nesle

nokia n96 for sale for judt…250 euro

20 08 2008
nesle

sony ericsson p1 for sale for just….200 euro

2 12 2009
EnzoNet

Vorrei porre un quesito:
Il programma per la cablatura del territorio prevede di portare la banda larga 8Mb in tutta italia nei prossimi 5 anni. Ora, avendo ascoltato l’illuminante Corrado Calabrò, Presidente dell’Autorità Garante per le Comunicazioni (AGCOM), nella sua relazione annuale, “…sovvenire adeguatamente alle esigenze attuali delle zone ad alta densità di traffico e di assecondare le richieste in crescita negli anni a venire con un intervento valido per i prossimi 50 anni; ed è la fibra ottica (anzi la FTTH – fiber to the home)…”. Ho capito bene… per non restare 30 anni indietro ma andare avanti per i prossimi 50 bisogna sostituire il vecchio doppino telefonico con la FIBRA OTTICA??? Allora c’è qualcuno che al nostro futuro, ma soprattutto a quello dei nostri figli, NON PENSA AFFATTO.

10 12 2009
Anonimo

Non interessa davvero a nessunaltro?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: